23 gennaio 2013

Aree di Intervento

Servizi socio educativi

Sono ambiti di educazione globale e di amicizia per la vita, luoghi di introduzione alla realtà nel suo significato totale.

Laboratori di educativa territoriale

Il Servizio di Laboratori di educativa territoriale  è in convenzione con il Comune di Napoli, accoglie circa 65 minori della scuola primaria e secondaria dei quartieri del Centro storico. Il Centro offre ai giovani una proposta educativa tramite la realizzazione di diverse attività:presepi

  • Sostegno scolastico
  • Attività ludico – ricreative
  • Attività sportive
  • Laboratori espressivi (teatrale, musicale, espressivo manuale)
  • Attività culturali
  • Attività estive (centro estivo, balneazione, vacanze)

Attraverso tutte le attività che la caratterizzano, l’Associazione sostiene lo sviluppo di legami di amicizia che permettono di ritrovare una positività nella vita seppure in circostanze difficili e dolorose, e favorisce la costruzione di legami duraturi e stabili tra soggetti di culture, età e condizioni sociali diverse.

E’ aperto tutti i pomeriggi dal lunedì al venerdì dalle ore 14,30 alle ore 19,30.

 

 

Casa Luisa

20181116_150143“Casa Luisa” è un servizio educativo con il compito di accogliere minori a rischio di abbandono e incuria durante il giorno perché provenienti da nuclei familiari disagiati e non sempre in grado di  assolvere i compiti genitoriali.

Il servizio svolge la sua opera prevalentemente in alcuni quartieri complessi della città di Napoli: Mercato, Pendino, S. Lorenzo (IIa e IVa  Municipalità)

 

 

  • Lavora in un‘ottica di prevenzione onde evitare che situazioni fragili si complichino e rendano difficile il recupero.
  • “Casa Luisa” è aperta a 15 minori di età compresa tra i 6 e 16 anni, che possono anche usufruire dei pasti. Il numero dei minori è limitato perché l’obiettivo del progetto è quello di creare un ambiente quanto più possibile simile ad una famiglia, il che esclude una presenza di minori troppo numerosa e per la possibilità di accoglienza di casi più complessi che richiedono un lavoro educativo personalizzato. La vita del Centro cerca di riproporre gli stessi ritmi di normalità di una famiglia.
  • È una seconda casa per i ragazzi che la frequentano, un luogo in cui sentirsi sicuri, in cui personale qualificato assiste ed educa il minore in un ambiente familiare.
  • Accoglie e supporta tutta la famiglia con le sue fragilità. Se supportati adeguatamente, spesso i genitori fanno emergere risorse inaspettate, diventando lentamente in grado di affrontare la responsabilità dei figli e prevenendone l’allontanamento della famiglia.